Latifoglie
Acero
 Denominazione: Acero

Caratteristiche del legno: colore generale è giallognolo biancastro senza differenziazione tra alburno e durame: i fini raggi midollari con la loro lucentezza conferiscono alle superfici radiali una piacevole apparenza sericea.


Peso specifico:
820kg/m³ allo stato fresco, 660kg/m³ dopo normale stagionatura.

Struttura istologica: tessitura molto fine, fibratura piuttosto varia: più che non deviazioni di tipo elicoidale si incontrano spesso ondulazioni che alla base dei fusti determinano dei cuscinetti rilevanti in corrispondenza dei quali sulle superfici levigate delle tavole apariranno poi le marezzature costituenti piacevole elemento decorativo.

Ritiro: medio-alto.

Caratteristiche meccaniche:
L'acero è di media durezza, ha un buon comportamento all'urto e presenta una resistenza a compressione assiale di circa 45N/mm² e a flessione di circa 110N/mm², durezza media; comportamento all’urto discreto.

Modulo di elasticità:
9.400 N/mm²

Lavorabilità: Segagione, piallatura e levigatura ottime. Essiccazione rapida. Per evitare le frequenti alterazioni cromatiche è consigliabile effettuare una listellatura piuttosto alta per consentire una buona ventilazione.Giunzioni meccaniche (con chiodi e viti) di facile esecuzione e di buona tenuta. Tranciatura si ricavano pezzi pregevoli con fibratura ondulata. Tinteggiatura e verniciatura ottime.

Principali impieghi: l'acero viene usato nella costruzione di mobili, scale, pavimenti, pannelli, infissi, strumenti musicali, parquet. E' preferito per i lavori di falegnameria fine (oggetti di artigianato) e per la decorazione.