Latifoglie
Limba
  Denominazione: Limba

Aspetto e caratteristiche del legno: allo stato fresco il colore generalmente è giallognolo biancastro indifferenziato, passando poi con la stagionatura al paglierino o al bruniccio (Limba blanc, light Limba, light Afara, white Afara): tuttavia accade spesso di riscontrare in alberi vecchi o cresciuti in situazioni particolari un colore scuro variabile dal grigio burno al nerastro, con riflessi oliva o con macchie e striatrure assai più cupe (Limba noir)

Peso specifico: allo stato fresco: mediamente 800 kg/m3; dopo normale stagionatura: 530 kg/m3

Struttura istologica: tessitura da media a grossolana, fibratura diritta.

Ritiro: da modesto a medio

Caratteristiche meccaniche: resistenza a compressione assiale mediamente 45 N/mm2, a flessione 105 N/mm2, durezza molto bassa; il comportamento all’urto è basso

Modulo di elasticità: 9.700 N/mm2

Difetti strutturali ed alterazioni più frequenti: cuore fragile provocato da forti tensioni interne, frequenti perforazioni da insetti già nell’albero in piedi, inclusioni di minutissimi cristalli nel lume delle cellule parenchimatiche.

Durabilità: scadente

Lavorabilità: tutte lavorazioni vengono effettuate senza particolare difficoltà

Impieghi principali: falegnameria andante per interni, arredamento corrente, ossatura mobili, sfogliatura, tranciatura buona qualità estetica.