Latifoglie
Meranti
 Denominazione: Meranti

Aspetto e caratteristiche del legno: di questi legni si usa fare una ripartizione a seconda del colore: bianco, giallo, rosso chiaro e rosso scuro. Nelle specie chiare la differenza tra alburno e durame è poco netta, mentre per quelle rosse è netta. L’alburno grigiognolo o roseo grigio nettamente differenziato dal durame rossastro o rosso scuro.


Peso specifico:
allo stato fresco mediamente dai 700 a 900 kg/m3; dopo normale stagionatura 420 Kg/m3 fino a 70 kg/m3 per le specie più dure.

Struttura istologica: per tutti i tipi la tessitura è generalmente grossolana mentre la fibratura è con grande frequenza più o meno intrecciata.

Ritiro: variabile, ma per lo più medio

Caratteristiche meccaniche: resistenza a compressione assiale mediamente 50N/mm2, a flessione 95N/mm2; durezza è piuttosto bassa per tutti i tipi; comportamento all’urto modesto.

Difetti ed alterazioni: forti tensioni interne con le conseguenti minute fratture al cuore fragile; frequenti perforazioni nerastre provocate da Scolitidi e Platipodi (stabile dopo stagionatura)

Durabilità: media ad elevata

Lavorabilità: operazione meccaniche agevoli, l’essicazione lenta.

Impieghi principali:
falegnameria e arredo, strutture portanti, sfogliatura, particolarmente adatto per uso lamellare; la qualità rosso scuro è la più pregiata e facile da lavorari.