Latifoglie
Niangon
 Denominazione: Niangon

Aspetto e caratteristiche del legno: l’alburno grigiognolo si differenzia nettamente dal durame che compare in diverse tonalità di bruno tendenti talora al giallo od al rossastro. L’apparenza generale è grassa, tale fatto essendo dovuto ad inclusi di tipo gommo-resinoso. Allo stato fresco emana un leggero odore particolare.

Peso specifico:
allo stato fresco: presentante ampie variazioni: mediamente 850 kg/m3; dopo normale stagionatura: 650 kg/m3.

Struttura istologica: tessitura grossolana, fibratura variamente irregolare.

Ritiro:
da moderato a medio

Caratteristiche meccaniche: resistenza a compressione assiale mediamente 60 N7mm2, a flessione 140 N/mm2, durezza media; il comportamento all’urto è discreto.

Modulo di elasticità:
9.700 N/mm2

Difetti strutturali ed alterazioni più frequenti:
irregolarità dei fusti; presenza di gommo-resine nei tessuti.

Durabilità:
scadente per l’alburno, ottima per il durame.

Lavorabilità:
segagione può essere difficoltosa, l’essicazione deve essere condotta lentamente per evitare deformazioni; la sfogliatura è poco praticata, la tranciatura richiede l’ammorbidimento a vapore. L’incollaggio e verniciatura possono essere ostacolate dai contenuto di gommo-resine.

Impieghi principali: strutture portanti, infissi in massello, mobili pesanti e arredamenti, pavimento e scale.